Loading

Perugia celebra San Costanzo, vescovo e martire, patrono della città e dell'archidiocesi facendo memoria delle sue origini cristiane

Perugia si appresta a vivere il 28-29 gennaio la solennità di San Costanzo, vescovo e martire del II secolo, Patrono della città e dell’Archidiocesi. E’ la festa che rinsalda più di ogni altra il legame ultrasecolare tra la Perugia civile e quella religiosa ed è da sempre occasione di riflessione-memoria sulle origini cristiane della comunità perugina. Testimonianza di questo legame, che risale all’età medioevale (XIV secolo), è la processione della “Luminaria” voluta dalle autorità dell’epoca come segno di omaggio al Santo Patrono, ripristinata una quindicina di anni fa nel pomeriggio della vigilia della solennità (28 gennaio). Quest’anno la processione della “Luminaria” partirà dal palazzo comunale dei Priori (ore 17.00), guidata dai rappresentanti delle Istituzioni civili e religiose, e percorrerà tutta la “Via Sacra”, che collega la cattedrale di San Lorenzo alla basilica di San Costanzo, passando davanti alla chiesa di Sant’Ercolano e alle basiliche di San Domenico e di San Pietro. A San Costanzo (ore 18.00) saranno celebrati i Primi Vespri solenni presieduti dal cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, animati dalla Corale della Polizia municipale, e sarà rinnovato l’omaggio votivo del cero e dei doni al Santo Patrono da parte del sindaco Andrea Romizi.

In ricordo degli oltre sette secoli di questa “Luminaria”, il Comune e l’Archidiocesi hanno inteso rievocare l’antico corteo, con un centinaio di figuranti in costume medioevale, appartenenti alle associazioni del Palio di Città della Pieve e dei Balestrieri di Assisi e, da quest’anno, anche con una rappresentanza dei Cinque Rioni di Perugia, grazie all’Associazione “Perugia 1416”....(leggi tutto)

Il torcolo e la leggenda

La leggenda vuole che ogni anno durante la festa di San Costanzo, le giovani ragazze si rechino nella chiesa a lui dedicata al fine di trarre auspici per il proprio matrimonio guardando il gioco di luci riflesse sull'immagine del santo. Se San Costanzo non avrà fatto l'occhiolino, e quindi predetto le nozze entro l'anno, per consolazione il fidanzato regalerà alla ragazza il tipico dolce di San Costanzo. Per tradizione medievale, "l'occhiolino" può solo essere visto da ragazze nubili vergini. Da qui il famoso detto:“ S. Costanzo dall'occhio rotondo famme l'occhietto sinnò n'ciartorno”....(leggi tutto)

note storico-religiose (leggi tutto)

Il Programma

  • Sabato 28 gennaio ore 17.00 | Palazzo dei Priori
    Partenza della luminaria per la Basilica di San Costanzo
    Presiede S. Em. Cardinale Gualtiero Bassetti
  • Sabato 28 gennaio ore 18.00 | Basilica di San Costanzo
    Offerta del cero e dei doni da parte del Sindaco di Perugia
    Corale della Polizia Municipale di Perugia
  • Domenica 29 gennaio ore 8.00, ore 10.00 e ore 11.30 | Basilica di San Costanzo
    Sante Messe
  • Domenica 29 gennaio ore 8.00 – 20.00 | Borgo XX Giugno
    Fiera di San Costanzo
  • Domenica 29 gennaio ore 10.00 |
    Inaugurazione della Fiera di San Costanzo con la Filarmonica di Pila
  • Domenica 29 gennaio ore 10.45 | Centro Camerale Alessi, via Mazzini
    Il Torcolo di San Costanzo: dalla tradizione all’innovazione
    Educational a cura dell’Università dei Sapori sulla storia e la tradizione del Torcolo di San Costanzo con la Dott.ssa Marilena Badolato, Antropologa.
    Consigli per una ricetta light, buona e dietetica, del Torcolo di San Costanzo con la Dott.ssa Valentina Di Tomaso, Nutrizionista, e lo Chef Andrea Pioppi. Seguirà una degustazione.
  • Domenica 29 gennaio ore 12.00 | Corso Vannucci
    Saluto della Filarmonica di Pila
    Degustazione del Torcolo di San Costanzo aperta a tutta la cittadinanza offerta in collaborazione con Confcommercio, Cna, Canfartigianato, Associazione Italiana Sommelier e Università dei Sapori.
  • Domenica 29 gennaio ore 18.00 | Cattedrale di San Lorenzo
    Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S. Em. Cardinale Gualtiero Bassetti con la partecipazione dei Vescovi Umbri e della Autorità.

 

Associazione Borgobello presenta
S.COSTANZO AL BORGOBELLO - Domenica 29 Gennaio

  • dalle ore 10.00 - ex-Chiesetta S.Anna, Borgo XX Giugno 47
    "Mostra di cose del passato" a cura di Gaetano Lucaroni
  • dalle ore 10.00 - ex-Chiesa di S.Maria Maddalena, Corso Cavour
    "Con-Fini", mostra dell'artista giapponese Chigusa Kuraishi
  • ore 11.30 - Borgo XX Giugno
    "Circostrada", animazione itinerante a cura del Tieffeu
  • ore 15.30 - Chiesina di Madonna di Braccio, Borgo XX Giugno
    l'Architetto Fabio Palombaro racconta la storia di Madonna Di Braccio
  • ore 17.00 - Istituto Musicale Frescobaldi, Corso Cavour 184
    "Viaggio a 4 mani dalla Spagna alla Russia"
    concerto per pianoforte di Eleonora Conti e Patrizia Vescovi
    musiche di Dvorak, Moszkowsky, Ravel, Rubinstein
  • ore 18.00 - sede Ass. Borgobello, Corso cavour 165
    degustazione del Torcolo di S. Costanzo
tutte le iniziative sono gratuite

I FORNI:

CO.FO.PA. Soc. Coop.r.l.
Via Podiani, 31 (PG)
075/5720238
FORNO GABRIELLI MARILENA snc
Via Arezzo, 1 – Fontignano (PG)
075/600052
GMF - PUNTO VENDITA EMISFERO
Via Fiesole, 1 - Perugia
075/50123
INDUSTRIA DOLCIARIA PISELLI JUNIOR
Via Madonna Alta, 140 – Perugia
075/506771
LE TRE P DI ALUNNI BRECCOLENTI SONIA
Via del Pescatore, 2 – Ponte Felcino (PG)
075/5913128
NUOVA PASTICCERIA AMBROSIANA
Via Alfieri, 4 (PG)
075/31628
PANETTERIA ALUNNI GIANFRANCO E FIGLI
Zona Ind. Molinaccio – Ponte San Giovanni (PG)
075/397265
PANETTERIA PASTICCERIA ANTICA PERUGIA
Via Eugubina, 11 (PG)
075/5725727
PANETTERIA PASTICCERIA CERQUIGLINI S.n.c.
Via Eugubina, 481/1/A (PG)
075/5734325
075/5739197
PANETTERIA PASTICCERIA GIONANGELI ADELIO
Via Gramsci, 18 – Loc. Ponte Valleceppi (PG)
075/6920142
PASTICCERIA ELISA DI AGOSTINELLI LUCIANA
Via Ponente 45 – Santa Maria Rossa (PG)
075/6099113
3479069492
PASTICCERIA ETRUSCA snc
Via Cortonese, 1/F (PG)
075/5052524
 

A PERUGIA CON IL SERVIZIO PUBBLICO

UP

MINIMETRO'

PARCHEGGI SIPA